Villa Gaia Gandini

Villa Gaia, così denominata nella seconda metà del Quattrocento per il carattere delle feste che vi si tenevano, è uno dei più antichi edifici lungo i Navigli, ed anzi è tra i primi con caratteri di Villa in Lombardia e tra i più ricchi di ricordi storici.
Sulla sponda destra del Naviglio Grande, in quel di Robecco, all’altezza del ponticello pedonale, si nota per la sua maestosità Villa Gaia appartenuta alla fine del ’400 ai Borromeo, poi Visconti Borromeo ora Gandini.
Sono splendidi, sulla facciata prospiciente la terrazza sul canale, i suoi balconcini in ferro battuto, e le sue finte cornici architettoniche.
E’ splendida anche la balaustra settecentesca in ferro battuto e pietra molera, capolavoro nel suo genere, terminate con la sinuosa scalinata dell’imbarcadero.
Tutto da ammirare l’interno, i suoi ampi saloni, che rivelano tutta la successione delle epoche e degli stili con eccezionali soffitti settecenteschi a passasotto e decorazioni a grisaglia dell’Appiani.
Un esteso parco, prospettico alla facciata interna, con due viali laterali alberati, ornati da antiche statue, è degna cornice del magnifico edificio.
Nella Villa è possibile organizzare visite guidate ed eventi aziendali, meeting, ricevimenti in esclusiva per l’intera giornata.


SCOPRI TUTTE LE NOSTRE MERAVIGLIOSE LOCATIONS

Informazioni

Indirizzo: via Matteotti, 26 – Robecco Sul Naviglio
Periodo d’apertura: dal 1 aprile – 31 ottobre
Periodo architettonico: 1500
Ubicazione: in centro
N°. sale: 7
Minimo posti: 80
Massimo posti: 250
Spazio all’aperto: patio XVI secolo, con ampio porticato e 6000 mq di giardino
Parcheggio: parcheggio interno privato per 40 posti auto
Cappella privata: si
Note: villa in esclusivo per l’intera giornata